giovedì 3 agosto 2017

Clock Rewinders #118 // Giugno + Luglio

Ciao a tutti! Ultimo post per il blog prima di una piccola pausa estiva! Ma non temete, continuerò a farvi compagnia su facebook per tutto il mese, quindi non vi permetterò di sentire la mia mancanza *w* Oggi vi propongo il recap dei post sul blog e le letture di giugno e di luglio! Avete letto qualcuno dei libri? Siete d'accordo con me o la pensate diversamente? :)
 
I post di giugno e luglio
- Novità della settimana: 5/11 giugno, 12/18giugno, 19/25giugno, 26giugno/2luglio, 3/9luglio, 10/16luglio,
- Top Ten Tuesday: Best Books I've Read in 2017 So Far
- Cover Battle: Nerve di Jeanne Ryan, Noi siamo tutto di Nicola Yoon,
- Non solo libri [serie tv]: Orange is the New Black, The 100 e..
- Subscription Box: Born to Read Box (giugno 2017)
- Anteprima: L'ultima notte al mondo di Bianca Marconero 
- Eventi: Salone del Libro di Torino 2017

Blogtour: Winter di Marissa Meyer / Il DNA del libro, La profezia oscura di Rick Riordan / Recensione
Review Party: Winter di Marissa Meyer

RECENSIONI: Nerve di Jeanne Ryan, Cose che non voglio dimenticare di Lara Avery, Tutto l'amore che mi manca di Emily Henry


La foto del mese

Le mie letture
Iniziamo con un libro che non mi è piaciuto molto. Per il gruppo di lettura a cui partecipo, abbiamo letto Nudi e crudi di Alan Bennett, un libretto piccolo e bizzarro che mi ha lasciato piuttosto perplessa.  E' stato molto apprezzato al gruppo di lettura, ma non è il mio genere. Umorismo inglese. 2 stelline. Molto più divertente è stata la mia esperienza con A neve ferma di Stefania Bertola, un'autrice che mi fa sempre ridere. Stavolta i suoi personaggi ruotavano tutti intorno ad una famosa pasticceria e ad un concorso culinario. Adoro i suoi romanzi corali e il modo in cui i suoi personaggi si intrecciano! Non uno dei migliori, ma carino. Tre stelline.

"Ognuno, se non proprio felice, almeno non è infelice. E tira avanti."
Nudi e crudi, Alan Bennett

"Tante volte è meglio che un uomo non sappia che cosa sta facendo la sua fidanzata in quel momento."
A neve ferma, Stefania Bertola 

Passiamo ora a due libri che hanno in comune la casa editrice e il fatto di essere belli belli belli. Ho letto Il giorno della vendetta di Ryan Graudin e... cosa dire. Meraviglia pura. L'ho amato follemente, più del primo. Non me l'aspettavo. Questa serie davvero merita, anche se fa soffrire veramente tanto. Avrei già voglia di rileggerla. Cinque stelline. Anche Time Deal di Leonardo Patrignani mi è piaciuto moltissimo! Il mondo che ha creato mi ha catturato e entusiasmato, ma anche angosciato tantissimo. Ci ho fatto perfino un paio di incubi sopra mentre lo leggevo. Leggerei volentieri un eventuale seguito! Quattro stelline.

"Forse lei era davvero un miracolo. Il miracolo che ci voleva per cambiare le cose.
Il suo primo lupo l'aveva sempre saputo (Sei speciale. Tu cambierai le cose.) Il suo secondo lupo aveva sibilato fino all'ultimo contro le voci che sussurravano mostro, monstre, moHcmp. Il suo terzo lupo era lì, a dirglielo in faccia. Il suo quarto lupo aveva sparato a un mutapelle e il cuore di Yael sapeva che Aaron-Klaus non era un mostro. Nè lo era Vlad, quinto lupo, maestro nell'arte di uccidere.
I suoi lupi la conoscevano. E ora Yael Reider stava cominciando a conoscere se stessa."
Il giorno della vendetta, Ryan Graudin 

"Posso immaginare la mia vita ad Aurora come schiavo di una fabbrica, come pezzente, perfino come delinquente. Posso addirittura pensare di prendere quel maledetto farmaco e andare contro a ogni mio principio, di vivere un'esistenza da pedina del sistema. Ma non riesco ad accettare che tu non sia parte di tutto questo. Per il tempo che ci verrà concesso, tu sei la mia vita, Aileen. Lo sei sempre stata."
Time Deal, Leonardo Patrignani

Passiamo ora a due riletture a cinque stelle! Visto che ultimamente è uscito il quarto libro della serie Gheler l'esploratore di Antonio Polosa ho deciso di ripartire dall'inizio e ho riletto il primo, Il legame dei draghi. Credo sia la terza volta che lo leggo, e ogni volta è meglio! Una serie fantasy epica, con uno dei worldbuilding più belli di sempre! 5 stelline! Ho riletto anche Winter di Marissa Meyer, quarto capitolo delle mie amate Cronache Lunari, in occasione della sua uscita italiana. E che vi devo dire, già vi ho fracassato l'anima con questa serie. 5 stelline! Vi consiglio entrambe le serie con tutto il cuore, meritano. 

"Anche a voi è stato imposto un legame. Siete forse l’unica razza capace di amare oltre le tradizioni, oltre i riti e le promesse. A noi è stato detto di proteggere un albero, ai signori delle montagne di proteggere il proprio lupo di lava, ai signori del mare di custodire una perla ma a voi, signori di Nuria, è stato detto di proteggere la persona amata. È questa la verità, ricordatevelo sempre principe Adeleo, proteggete ciò che amate, che sia una donna o il vostro popolo."
Il legame dei draghi, Antonio Polosa

“Non posso credere che stia succedendo. Non posso combattere in queste condizioni, o iniziare una rivoluzione, nè tantomeno essere regina. Non posso fare nulla di tutto ciò. Sono a pezzi. Sono letteralmente a pezzi."
Iko posò una mano sulla spalla di Cinder. "Sì, ma quando qualcosa è a pezzi, non significa che non possa essere riparato."
 

Winter, Marissa Meyer

Ebbene sì, anche io ho letto Paper Princess di Erin Watt. E vi giuro che sto ancora cercando di riprendermi. Mi sono incuriosita vedendo i pareri contrastanti delle mie colleghe blogger. Ho cercato di prenderla con leggerezza, ma è uno dei libri più brutti e senza senso che io abbia mai letto. E' stata un'agonia terminarlo. Ci ho messo due settimane. Ed è tutto dire. Per i seguiti, mi leggerò i riassunti online lol Una stellina. Molto meglio è andata la lettura di The Fifth Doll di Charlie N. Holmberg. Non mi ha fatto impazzire come gli altri libri dell'autrice, ma è costruito intorno ad un'interessante idea. Niente male. Tre stelline.

"Questo è un sogno di carta. Se te ne vai ora salverai il tuo cuore. Ma se rimani saremo la tua rovina."
Paper Princess, Erin Watt 

"Solo due giorni. Ti prego non impazzire, pregò, stringendo la quinta bambola di Pavel nel pugno. Si inginocchiò davanti a Jaska e prese la bambola del carpentiere, aprendone il primo strato. Condannato dalla tua gente.
Aprì il secondo. Condannato da te stesso.
Aprì il terzo. Per vedere chi eri.
Aprì il quarto. Per vedere chi potresti diventare." 
The Fifth Doll, Charlie N. Holmberg 

E' il turno di una bella graphic novel: The Moneyman, realizzato da una squadra di cinque bravi artisti capitanati da Alessio De Santa, che racconta la storia di Walt Disney e degli Studios dal punto di vista del fratello Roy, che si occupava degli aspetti economici della società. Molto molto bello visivamente e interessante da leggere. Quattro stelline. Anche se è una lettura dal target molto infantile, Il re bambino e l'imperatore cattivo di Andy Riley (il creatore dei famosi Coniglietti Suicidi) si è rivelato assolutamente divertentissimo. E' godibile e spassoso anche per un adulto! Quattro stelline! 

"Walt con quella sua ambizione sfrenata, ci teneva tutti sempre sul filo, concentrati sui suoi progetti. Forse è stato questo il più grande pregio di mio fratello, lo capisco solo adesso. Ci ha illusi tutti di poter restare per sempre dei ragazzi."
The Moneyman, Alessio De Santa con






"I giorni perfetti sono per le persone con i sogni piccoli, realizzabili. O forse sono per tutti, solo che lo capiamo con il senno di poi: sono perfetti solo ora che contengono qualcosa di irrevocabilmente e irrimediabilmente perduto.”
Dimmi tre segreti, Julie Buxbaum
 
"Ma cosa devo fare? Non so che fare."
Mi appoggiò la mano sulla testa, accarezzandomi in modo da farmi capire che alla fine si sarebbe sistemato tutto fra noi. E anche con tutti gli altri, speravo.
"Quello che devi fare, River, è crescere."

Nessun commento:

Posta un commento